Compagni di viaggio

Dal tram a vapore all'ebus
 

Era l'8 maggio 1948 quando, da poco terminato il secondo conflitto mondiale, veniva costituita l'azienda speciale per l'esercizio del servizio di trasporto a trazione elettrica: nasceva la TEP, Tranvie Elettriche Parmensi, con sede in viale Caprera.

In realtà il viaggio dei trasporti pubblici parmensi era iniziato molto tempo prima, nel 1884, con 17 vetture di tram trainate da cavalli. E sarebbe proseguito per molti anni ancora, fino ai nostri giorni, passando dall'ippovia alla trazione a vapore, alle tranvie elettriche, quindi a corriere e a filobus e ai nuovi depositi di viale Villetta e di via Taro, fino ai nuovi ebus 18 metri per l'asse est-ovest della città di Parma e la valorizzazione delle linee ferroviarie locali di superficie.

TEP è quindi erede di oltre un secolo di "movimento" e in occasione del suo sessantesimo di fondazione vuole rievocarne le vicende, attraverso un lavoro di pubblicazione e divulgazione del patrimonio documentario conservato presso il proprio Archivio Storico aziendale, oggetto di un attento lavoro di ordinamento e schedatura condotto in collaborazione con il Liceo Scientifico "G. Ulivi" di Parma sotto la guida di uno storico esperto di memorie aziendali.

L'Archivio conserva un prezioso patrimonio iconografico relativo ai trasporti pubblici parmensi, ampia documentazione sulle vicende delle società dei trasporti pubblici e sulla mobilità della città e del territorio, il materiale di comunicazione e relativo ai servizi, oggetti e testimonianze degli uomini che hanno fatto "camminare" Parma e la sua provincia.

Un patrimonio che ora, grazie alle tecnologie informatiche e al web diviene integralmente accessibile da tutti, con un semplice sistema di ricerca.

Per meglio conoscere una storia che per sessant'anni porta il nome TEP.

E il viaggio continua…

  

 I testi sono liberamente tratti da:

G. GONIZZI, Dal tram a vapore alla metropolitana leggera, in I luoghi della storia III - Atlante topografico parmigiano, pp. 114-153, Parma, PPS, 2002.

 Le immagini e i documenti sono conservati presso l'Archivio Storico TEP, via Taro, 12 - 43125 Parma