Rimborso servizio Happy Bus per emergenza Covid-19

al via le richieste, dal 20 maggio al 30 giugno. Il rimborso sarĂ  accreditato entro il mese di luglio

 

Dal 20 maggio al 30 giugno chi ha sottoscritto un abbonamento per il servizio Happy Bus per un periodo compreso tra marzo e giugno 2020 può chiedere il rimborso delle quote d'iscrizione. Negli ultimi mesi dell'anno scolastico, infatti, il servizio è stato soppresso a causa dell'emergenza Covid-19. 

Per chiedere il rimborso è sufficiente indicare i propri dati personali e bancari a TEP compilando il modulo disponibile alla pagina https://bit.ly/rimborsoHappyBus

Chi non ha accesso a internet può mandare una richiesta di rimborso via raccomandata a/r redigendola in carta libera completa di:

  • nome e cognome del richiedente (dev'essere la stessa persona che ha compilato la domanda di iscrizione e la conferma di accettazione del servizio), numero di telefono cellulare;
  • nome, cognome, data di nascita del bambino iscritto al servizio Happy Bus e numero di abbonamento;
  • copia dell'intestazione di un documento di estratto conto emesso dalla propria banca recante l'IBAN del conto sul quale si desidera avere l'accredito, da completare col nome e cognome dell'intestatario del conto e relativo codice fiscale;
  • copia della carta d'identità del richiedente.

La raccomandata andrà inviata a:

Spett.le TEP Spa

Servizio Tariffe e Titoli - Rimborso Happy Bus

Via Taro, 12

43125 Parma

 

È possibile utilizzare anche il modulo precompilato scaricabile.

Tutte le richieste ricevute entro il 30 giugno saranno evase entro il mese di luglio.

DUBBI? Leggi le FAQ