Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Continuando con la navigazione acconsenti al loro utilizzo
Per disattivarli leggi le istruzioni nella Privacy policy

Sciopero generale di 24 ore di SGB-Sindacato Generale di base e USB-Unione Sindacale di Base

Venerdì 20 maggio

Lo sciopero è previsto per la giornata di venerdì 20 maggio, pertanto le autolinee in esercizio all’Azienda potrebbero avere soppressione di corse, nell’arco dell’intera giornata, con esclusione delle fasce di servizio garantite.

Data:

13 Maggio 2022

Tempo di lettura:

2min

Descrizione

In data 28 aprile 2022 e in data 10 maggio 2022 sono pervenute a TEP S.p.A. rispettivamente le comunicazioni da parte di SGB-Sindacato Generale di Base e USB-Unione Sindacale di Base, circa le modalità di effettuazione dello sciopero generale di 24 ore proclamato dalle Segreterie Nazionali SGB e CUB per la giornata di venerdì 20 maggio 2022, per l’immediato cessate il fuoco, per il congelamento dei prezzi di beni e servizi primari e lo sblocco dei contratti, nonché contro le politiche di privatizzazione in atto, le spese militari e la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario.

In ottemperanza alle norme vigenti si provvede a segnalare all’utenza le modalità dello sciopero comunicateci.

Lo sciopero, proclamato tenendo conto del rispetto delle fasce di servizio garantite ex Lege 146/90 sulla tutela dei diritti della persona costituzionalmente assicurati, come integrata dalla L. 83/00, è previsto  per la giornata di venerdì 20 maggio 2022, pertanto le autolinee in esercizio all’Azienda potrebbero avere soppressione di corse, nell’arco dell’intera giornata, con esclusione delle fasce di servizio garantite.

Secondo gli obblighi di garantire comunque i servizi essenziali, verranno assicurati i seguenti servizi:

  • servizio urbano – HAPPY BUS

      Al mattino: tutte le corse in partenza dai capolinea dalle ore 5.30 alle ore 8.30;

      A mezzogiorno: tutte le corse in partenza dai capolinea dalle ore 12.10 alle ore 14.40;

Le corse per le quali è prevista la partenza devono essere completate fino ai capolinea; sono peraltro effettuate le sole corse in partenza dai capolinea entro gli orari di termine delle fasce qualora le corse stesse, secondo gli orari pubblicati, completino il loro percorso entro le ore 9.15 e 15.25 rispettivamente per la fascia mattutina e per quella meridiana; l’ultima delle corse garantite nella fascia è comunque limitata al capolinea urbano opposto.

  • servizio EXTRAurbano – PRONTOBUS EXTRAURBANO

Al mattino: tutte le corse in partenza dai capolinea dalle ore 5.30 alle ore 8.45;

A mezzogiorno: tutte le corse in partenza dai capolinea dalle ore 12.10 alle ore 14.55;

Le corse per le quali è prevista la partenza devono essere completate fino ai capolinea; sono peraltro effettuate le sole corse in partenza dai capolinea entro gli orari di termine delle fasce qualora le corse stesse, secondo gli orari pubblicati, completino il loro percorso entro le ore 9.15 e 15.25 rispettivamente per la fascia mattutina e per quella meridiana.

In eccezione al criterio ora indicato, vengono effettuate le corse che, pur non completando il loro percorso entro gli orari precisati sopra hanno un percorso superiore ai 50 km., essendo partite dal capolinea almeno un’ora prima della fine di ciascuna fascia e precisamente entro le ore 7.45 ovvero le ore 13.55.

  • SERVIZI AUSILIARI

      Presidi di movimento: apertura completa e continuativa.

      Portinerie e centralini: apertura completa e continuativa.

      Addetti di movimento e agenti verificatori: impiego del personale negli orari di funzionamento dei servizi.

      Uffici: apertura per sole prestazioni impellenti non rinviabili, previa comunicazione alla OO.SS. Biglietterie ed Ufficio Abbonamenti resteranno aperti.

Officine: copertura dei soli turni indispensabili a garantire i servizi di movimento.

Eventuali chiarimenti sugli orari dei servizi di cui sopra possono essere richiesti alle biglietterie ed al n. 840 22 22 22.

Si segnala che in occasione dei precedenti scioperi proclamati dalle sigle sindacali di cui trattasi, l’adesione è stata del 30%.

Di tanto si dà notizia per ogni opportuna informazione.