Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Continuando con la navigazione acconsenti al loro utilizzo
Per disattivarli leggi le istruzioni nella Privacy policy

Voucher per abbonamenti inutilizzati durante il lockdown

Come richiederlo e condizioni d'uso. C'è tempo fino al 30 novembre.

Con la conversione in legge del Decreto Rilancio del Governo, TEP ha attivato la possibilità da parte degli abbonati di chiedere ristoro per gli abbonamenti al trasporto pubblico non utilizzati nel periodo di lockdown. C’è tempo fino al 30 novembre 2020

Data:

2 Settembre 2020

Tempo di lettura:

3min

Descrizione

A seguito della conversione in legge del Decreto Rilancio del Governo, TEP ha attivato la possibilità di chiedere ristoro degli abbonamenti al trasporto pubblico non utilizzati nel periodo di lockdown. Ci sarà tempo fino al 30 novembre 2020.

RICHIEDI IL VOUCHER per il periodo di mancato utilizzo dell’abbonamento.

La domanda si può compilare esclusivamente via web. Si consiglia l’uso di dispositivi fissi con browser: Chrome (versione 84 e superiori), Firefox (versione 79 e superiori), Safari (versione 13 e superiori) o Edge (versione 84 e superiori).
E’ possibile inoltrare la domanda anche da smartphone, in tal caso però i documenti da allegare devono avere una dimensione massima di 3 MB (per scannerizzare il documento in formato leggero, si consiglia di usare le app disponibili per Android o iOS, ad esempio Camscanner).

Verificata la sussistenza dei requisiti di accesso al rimborso, il sistema emette un voucher elettronico spendibile per l’acquisto o la ricarica di abbonamenti al trasporto pubblico o per biglietti (singoli o multicorse) da comprare in un’unica soluzione.

Il voucher potrà essere utilizzato esclusivamente dal titolare dell’abbonamento rimborsato (o da un genitore, se il titolare è minorenne) entro un anno dal rilascio.

Chi ha diritto a richiederlo

Il voucher può essere richiesto da studenti e lavoratori titolari di abbonamento personale (nel caso di abbonamenti intestati a minorenni, da uno dei genitori) in corso di validità nel periodo del lockdown. E’ possibile verificare la data di scadenza della validità dell’abbonamento sulla ricevuta di pagamento dello stesso oppure sul display della validatrice a bordo bus ogni volta che la card viene strisciata.

I periodi di mancato utilizzo dell’abbonamento devono essere compresi:

  • per gli studenti: tra il 23 febbraio e il 3 giugno 2020. In tal caso, il numero massimo di giorni di non utilizzo è 102;
  • per i lavoratori/pendolari: tra l’8 marzo e il 17 maggio 2020, con numero massimo di giorni di non utilizzo di 71.

Per attestare la condizione di studente o lavoratore, il motivo e il numero di giorni di mancato utilizzo dell’abbonamento è necessario compilare un’autocertificazione. Si ricorda che le autocertificazioni non veritiere configurano un reato penale che sarà denunciato alle autorità competenti. Sulla veridicità delle autocertificazioni inviate verranno effettuati controlli a campione.

Il voucher non può essere richiesto per gli abbonamenti impersonali, gli abbonamenti Mobility Manager (per i quali la richiesta è a carico dell’azienda aderente), per tutti gli abbonamenti pagati da enti ed associazioni e non direttamente dall’utente o per gli abbonamenti gratuiti (ad esempio Bimbinbus). In caso di abbonamento con rimborso (ad esempio gli abbonamenti Fondo idrocarburi) l’importo del voucher sarà calcolato sulla quota dell’abbonamento sostenuta dall’utente, al netto del rimborso.

Come richiederlo

Per richiedere il voucher basta accedere al modulo di richiesta e inserire tutti i dati richiesti.
Qualora il titolare di un abbonamento sia minorenne, il voucher deve essere richiesto da un genitore, che deve compilare il modulo con i suoi dati.

Il sistema calcola in automatico, sulla base dei dati inseriti relativi al numero dei giorni di non utilizzo, l’importo del voucher da erogare.

Il voucher viene spedito via mail immediatamente alla conclusione della procedura. Si raccomanda di controllare, prima dell’invio della richiesta, i dati inseriti: eventuali errori non potranno essere corretti e il voucher potrebbe risultare inutilizzabile.

Come utilizzarlo

Il voucher può essere speso dal titolare dell’abbonamento cui è riferito (o da un genitore nel caso di utenti minorenni) per l’acquisto o il rinnovo dell’abbonamento o per l’acquisto di titoli di viaggio, qualora l’utente non sia interessato a rinnovare l’abbonamento.

Il voucher non può essere convertito in denaro. Il voucher ha validità di 1 anno dalla data di emissione.

Il voucher può essere utilizzato presso tutti gli sportelli Tep (clicca qui per verificare quali sono e gli orari di apertura) e per il rinnovo di abbonamenti via web.
Il voucher non è utilizzabile per il rinnovo presso le rivendite o presso gli sportelli bancomat o con l’homebanking, mentre sarà possibile utilizzarlo presso il Punto Mobile.

Per utilizzare il voucher presso gli sportelli Tep e presso il Punto Mobile è necessario presentarsi con il voucher già stampato; in caso contrario, il rinnovo con voucher non potrà essere fatto e per utilizzarlo sarà necessario presentarsi un’altra volta allo sportello.

Si ricorda che per accedere agli sportelli Tep è necessario prenotare un appuntamento (clicca qui per sapere come).

RICHIEDI IL VOUCHER

Per informazioni o segnalazioni: 
scrivere a rimborsicovid@tep.pr.it allegando copia del titolo e del documento di identità dello scrivente; è anche possibile inviare richieste di informazioni o segnalazioni via posta, a mezzo raccomandata, indirizzata a Tep spa – Rimborsi Covid – via Taro 12 – 43125 Parma, allegando copia del titolo e del documento di identità dello scrivente.

Non sarà possibile fornire informazioni telefonicamente né attraverso altri canali, come ad esempio i recapiti riservati all’invio di segnalazioni e reclami.